BTTF Location Tour 2010 – Parte 5

BTTF LOCATION TOUR 2010 – PARTE 5

EXTRA BTTF

Domenica 24 Ottobre. Il quarto giorno del tour (terzo di quelli effettivi) avevamo in programma meno location di Ritorno al Futuro, ma comunque molte cose attinenti ad esso, ai film in genere e non solo.
Di mattina abbiamo visto subito il Jim’s Burgers, location di Terminator 3, e lo skyline di Los Angeles, dall’Elysian Park, che si vede in Terminator 2 al momento dell’esplosione nucleare.
A poche miglia poi abbiamo visto la Charmed House, casa usata per il serial Streghe. Si trova in un quartiere dove ci sono tutte case in stile vittoriano, qualcuna anche allestita in vista di Halloween, di sicuro usate per qualche film horror.

Jim's Burgers Los Angeles Downtown Charmed House - Streghe

PETERSEN AUTOMOTIVE MUSEUM

A metà mattinata abbiamo visitato il Petersen Automotive Museum, dove sono esposte molte auto che hanno fatto la storia del cinema, ma anche veicoli, pompe di benzina e altro in stile vintage. Tra tutte spiccavano la BatMobile, con costume di Batman a lato, e la DeLorean DMC-12 cromata d’oro. Una piacevole visita durata poco più di un’ora circa.

BatMobile DeLorean

BALLO INCANTO SOTTO IL MARE

Fatte poche miglia siamo arrivati nel quartiere di Hollywood. Lasciata l’auto in un parcheggio siamo andati a visitare il luogo esatto dove è stato girato il ballo “Incanto sotto il mare”. Si trova in una sala all’interno di una grande chiesa, la “Hollywood United Methodist Church”, al 6817 di Franklin Avenue.
E’ davvero una palestra e anche in questo caso colpisce che sia molto piccola rispetto a come sembra nel film. Ovviamente la sala e il palco non erano allestiti. Dietro le quinte abbiamo visto un pianoforte accantonato e dimenticato, che pare sia quello usato durante le riprese del film.
In un angolo della sala, da una porta si accede al vano scale, usato quando si vede Marty che saluta George e Lorraine, scale che non vengono quindi da dietro le quinte del palco. Dalla porta esterna in fondo alle scale poi non si arriva né in una strada, né in una piazza, ma in uno stretto marciapiede che insieme a una siepe perimetra l’intero edificio.

palestra scale Ballo Incanto Sotto il Mare

HOLLYWOOD – WALK OF FAME

Prima di scendere sulla “Walk of Fame”, da una terrazza di un centro commerciale adiacente abbiamo ammirato la scritta Hollywood. In realtà non era molto vicina in quanto si trovava su una collina nelle vicinanze, per vederla da più vicino avremmo dovuto recarci nella zona.
Siamo arrivati dunque in Hollywood Boulevard tutti eccitati e anche se era giorno si respirava un’atmosfera particolare. Eravamo consapevoli di essere in un luogo che avevamo sempre sognato di vedere un giorno o l’altro nella vita.
Nella strada più famosa del cinema abbiamo visto il Chinese Theatre, il luogo dove avviene la premiazione degli Oscar, la piazzetta di fronte dove ci sono le impronte delle star più famose e naturalmente le stelle sui marciapiedi di entrambi i lati della strada.
Non ci siamo fatti mancare una foto con quella di Michael J. Fox e di Steven Spielberg, ma ce n’erano davvero tante. Era abbastanza affollata nonostante l’orario e c’erano molti figuranti disponibili a farsi fotografare.
Dopo una bella camminata in avanti e indietro ci siamo fiondati in uno dei tanti negozi di souvenir. Siamo andati a pranzare che era già pomeriggio, ma saremmo rimasti ancora a goderci lo spettacolo del luogo.

Chinese Theatre Stella Michael J. Fox Stella Steven Spielberg Impronte Tom Hanks

SANTA MONICA PIER

Abbiamo lasciato Hollywood e percorrendo la famosa Sunset Bulevard siamo arrivati a Santa Monica, dove finisce tra l’altro la mitica Route 66.
Ci siamo riversati subito sulla spiaggia ad ammirare l’Oceano Pacifico. Purtroppo lo scenario non era proprio uguale a quello che si vede in tanti film, spiaggia, bagnanti, surfisti, ecc… Era fine Ottobre e in più era anche nuvoloso, c’era poca gente e nessuno faceva il bagno. Abbiamo fatto lo stesso una camminata vicino alla riva e abbiamo visto da vicino pure una torretta da guardiaspiaggia tipica del luogo, immortalata dal telefilm Baywatch.
Siamo arrivati poi al pontile, dove ci sono il Pacific Park, una sorta di mini luna-park, e vari negozietti. Tra le curiosità da segnalare la panchina di Forrest Gump e il videogame Zoltar dal film Big.
Siamo ripartiti soddisfatti per la giornata, ma con la sensazione che per godere di luoghi come Hollywood e di località della costa, oltre a indovinare la stagione, non bastano due ore, ma almeno un pomeriggio, se non un giorno, intero.

Santa Monica - Fine Route 66 Santa Monica - Spiaggia Santa Monica - Torretta Santa Monica - Pacific Park Panchina Forrest Gump Videogame Zoltar

EXTRA BTTF

Sulla strada del ritorno siamo passati nel Downtown di Los Angeles e abbiamo percorso il tunnel che si vede in una scena del film Transformers.
Abbiamo deciso poi di ritornare all’osservatorio Griffith per completare la visita di altre sale interne e per assistere al buio a uno spettacolo del planetario.
Siamo tornati infine al Vagabond Inn e abbiamo passato la serata al centro commerciale vicino per cenare e per vedere alcuni negozi.

Tunnel Downtown Planetario

 

 

Torna alla Parte 4
Vai alla Parte 6

 

Be the first to comment

Leave a Reply