Ritorno al futuro
      Vai al sito

i viaggi nel tempo sono possibili

Discussioni scientifiche su quanto c'è di possibile riguardo i viaggi nel tempo.

Moderatori: Marty McFly, Logan McFly

i viaggi nel tempo sono possibili

Messaggioda FBA » ven 30 giu, 2006 16:00 pm

salve a tutti ho trovato questo su un sito:


La "mia" nuova macchina del tempo
colloquio di Paolo Mastrolilli con Demetrios Christodoulou
Lo scienziato di Princeton racconta la sua ultima clamorosa scoperta: si può sopravvivere al passaggio in un buco nero

«Viaggiare indietro nel tempo è possibile. Noi ci stiamo lavorando, e abbiamo fatto dei progressi molto importanti». Questa frase non viene dalla sceneggiatura dell'ultimo film di George Lucas o Steven Spielberg. La pronuncia con piena cognizione di causa Demetrios Christodolou, che ha esordito come enfant prodige della fisica (a soli 19 anni discuteva il suo dottorato) e che ora alla prestigiosa Università di Princeton. ... Ma stiamo parlando solo di una possibilità teorica, oppure della concreta opportunità di salire sopra la macchina del tempo? «Ci stiamo avvicinando all'opportunità concreta» risponde Christodolou. «Questo dicono i nostri studi più recenti, anche se restano alcuni problemi decisivi da risolvere».

Può provare a spiegarsi?
Certo. Per aiutarvi capire gli ultimi progressi, devo fare un breve riassunto delle puntate precedenti. Nel dicembre del 1916, il matematico greco Constantin Caratheodory inviò una lettera ad Albert Einstein, che ho qui davanti a me, in cui gli descriveva una teoria che avrebbe consentito di viaggiare indietro nel tempo. Era uno studio per risolvere il problema delle linee di tempo chiuse nello spazio tempo. Einstein lo prese un po' alla leggera, e rispose che si sarebbe inginocchiato davanti al suo amico matematico, se fosse riuscito davvero a provargli che era possibile viaggiare nel passato, violando la logica che impedisce a una persona di visitare l'epoca in cui avevano vissuto i suoi nonni. In quel momento Einstein aveva ragione: la macchina del tempo era solo un'immaginazione. Come tale, esisteva nel pensiero. Ma sembrava impossibile realizzarla davvero in natura.

Proviamo a procedere.
Alla fine degli anni Quaranta, Kurt Goedel fece un altro passo avanti molto importante, quando regalò sempre a Einstein la soluzione alle dieci equazioni sulla relatività generale. Questa prima macchina del tempo partiva dall'idea che la materia ruota in modo uniforme, dentro un universo che non si espande. Al suo interno è possibile muoversi lungo le linee di tempo chiuse nello spazio tempo, tornando nel passato ogni volta che il viaggiatore completa il suo giro spaziale di un anello. La soluzione matematica di Goedel era giusta, e noi studiosi pensiamo che quando una soluzione è giusta, deve esistere da qualche parte in natura. Però si trattava ancora di un'ipotesi immaginaria, che aveva il difetto di porre come condizione l'esistenza di un certo elemento fin dal principio. Nella matematica puoi porre una condizione, e trovare la soluzione partendo da quel punto. Nella fisica, però, il problema è che questa condizione deve esistere sul serio, per riuscire ad avere una soluzione pratica. Ad esempio, i buchi neri hanno confermato l'esattezza dell'equazione che li provava, ma con i buchi bianchi abbiamo dimostrato che è impossibile crearli. Quindi se vogliamo davvero costruire la macchina del tempo, dobbiamo trovare una soluzione che non parta da un elemento iniziale arbitrario, ma piuttosto conduca alla sua creazione sulla base di condizioni naturali, in cui un certo sviluppo può avvenire.

E ci stiamo riuscendo?
La soluzione di Kerr, in questo senso, ci fece compiere un altro progresso. Si tratta di un buco nero ruotante, che all'interno ha una linea spazio-temporale ad anello: percorrendola, si viaggia indietro nel tempo, transitando in un altro universo. Il problema, però, era che questa soluzione supponeva l'esistenza di una superficie regolare nel buco nero, che consentisse l'attraversamento. Oggi noi sappiamo che la realtà non è questa, e qui subentrano gli ultimi progressi interessanti che abbiamo compiuto.

Cerchiamo di spiegare di cosa si tratta.
Abbiamo investigato la linea di tempo chiusa nello spazio tempo, e siamo arrivati alla conclusione che la linea spazio temporale esiste davvero, all'interno dei buchi neri ruotanti. Quindi abbiamo capito che la superficie di creazione del fenomeno non è regolare, perché se viene creata non è stata sempre in quel posto, e quindi è sempre anomala. Questa anomalia la puoi avvertire appena passi la superficie, e senti la pressione della tidal force. È una forza che deforma, ma permette di sopravvivere, e quindi di testimoniare la creazione della macchina del tempo. Un mio studente, Michael Dafermos, ha compiuto una ricerca su questo tema per il suo dottorato, che stiamo per pubblicare.

Prima di andare oltre, però, dobbiamo provare a spiegare la spiegazione, per chi non mastica la fisica ogni giorno.
Allora, abbiamo detto che il viaggio nel tempo si può fare percorrendo una superficie ad anello, all'interno dei buchi neri. Noi abbiamo capito che questa superficie si crea davvero in natura, quando il collasso di una stella genera il buco nero. La forza prodotta da questo fenomeno sarebbe insopportabile per l'uomo, se parliamo di una stella. Ma se invece ci riferiamo al buco nero generato dal collasso di una galassia, la forza si diluisce nello spazio più grande, e quindi ci consente di sopravvivere al passaggio e di entrare nella macchina del tempo. La soluzione di Kerr andava già in questa direzione. Ma era artificiale, perché per realizzarsi in natura richiedeva una precisa condizione iniziale. Noi invece abbiamo raggiunto la stessa soluzione, considerando anche tutte le altre condizioni iniziali vicine a quella di Kerr, e quindi non solo quella impossibile che lui aveva posto. Questo ci consente di credere che in natura sia possibile la creazione della macchina del tempo, e l'ingresso al suo interno.

All'inizio, però, lei ha detto che restano altri probemi da risolvere, prima di riuscire a viaggiare nel tempo. Quali sono?
Dobbiamo studiare cosa succede prima del collasso della stella e come si crea il buco nero, e poi dobbiamo trovare la regione dove può avvenire il passaggio. Inoltre sappiamo che è possibile entare nel buco nero, ma non uscirne. Quindi l'esperienza del viaggio nel tempo resterebbe incomunicabile. Ciò tuttavia non significa che sia impossibile: diciamo che a questo punto ogni scommessa è aperta.

Ammesso che chi scommette sulla macchina del tempo abbia ragione, quale impatto avrebbe questa novità sugli esseri umani?
Sarebbe una rivoluzione epocale, soprattutto dal punto di vista filosofico. Finora il determinismo si è poggiato sulle leggi della fisica, che permettono di prevedere il futuro in base alle loro regole. Ma la soluzione che consente l'esistenza della macchina del tempo potrebbe basarsi su condizioni che non si accordano più con queste leggi. Tutti i nostri parametri di valutazione della realtà sarebbero sconvolti, provocando una rivoluzione mai vista prima.

Paolo Mastrolilli con Demetrios Christodoulou
Avatar utente
FBA
Cittadino di Hill Valley
Cittadino di Hill Valley
 
Messaggi: 478
Iscritto il: sab 17 giu, 2006 19:23 pm
Località: Uta - Cagliari

Messaggioda Bibidi Eastwood » ven 30 giu, 2006 21:49 pm

Quindi anche se dovessero scoprire... (perchè non si tratta più di inventare) l'entrata per viaggiare nel tempo.. di sicuro non vengono a dirlo a noi :)

Bella citazione Fibra :wink:
Se i miei calcoli sono esatti quando questo aggeggio toccherà le 88 miglia orarie... ne vedremo delle belle Marty

Ancora questa parola... pesante! Ma perché è tutto così pesante per voi del futuro, avete problemi con la forza di gravità?

:-) :D :-) :D :-) :D :-) :D :-) :D
Avatar utente
Bibidi Eastwood
Grande Giove!!
 
Messaggi: 2323
Iscritto il: lun 27 giu, 2005 0:30 am
Località: Hill Valley

Messaggioda FBA » dom 02 lug, 2006 19:46 pm

grazie
Avatar utente
FBA
Cittadino di Hill Valley
Cittadino di Hill Valley
 
Messaggi: 478
Iscritto il: sab 17 giu, 2006 19:23 pm
Località: Uta - Cagliari

Messaggioda Marty McFly » mar 18 lug, 2006 16:32 pm

Sembra interessante...
Come ti chiami ragazzo?
Mc... Eastwood, Clint Eastwood!
Avatar utente
Marty McFly
Amministratore Temporale
 
Messaggi: 5933
Iscritto il: dom 12 dic, 2004 16:18 pm
Località: Da qualche parte nello spazio tempo...

Messaggioda Corvette » ven 01 dic, 2006 23:26 pm

Speriamo che non venga mai inventata la macchina del tempo e se anche venisse creata, spero che la notizia rimarrebbe segreta.
Non voglio immaginare le conseguenze per l' umanità se cadesse nelle mani sbagliate!
Ccome avevo scritto un anno fa in un topic, presso la comunità di DAMANUR, ci sarebbe davvero la possibilità di viaggiare sia nello spazio che nel tempo. La tesi mi è stata confermata da due ex appartenenti alla comunità! Uno di loro si stava preparando per l' addestramento ma è andato via prima che potesse compiere questa incredibile esperienza! Mi ha confermato che dei suoi amici hanno provato e funziona.
Rimango sempre perplesso, ma se così fosse...
Corvette
 

Messaggioda Travis » ven 01 dic, 2006 23:39 pm

grazie fba è molto interessante! :wink:
My Blog su splinder 1 occhiata...grazie
il mondo è fatto a scale...c'è...chi scende c'è..chi sale..........e chi rimane fottuto in ascensore
<i>«Il futuro non è scritto. Il vero fato è quello che ci scegliamo noi.»
(Messaggio di John Connor rivolto alla madre Sarah)</i>

MY SPACE
http://www.myspace.com/blackstarpunk
Travis
Cittadino Speciale di Hill valley
Cittadino Speciale di Hill valley
 
Messaggi: 726
Iscritto il: lun 14 nov, 2005 15:50 pm
Località: Napoli


Torna a I VIAGGI NEL TEMPO

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti