Il cast di Ritorno al Futuro 30 anni dopo

Cast Reunion Londra 2015

Cast Reunion Londra 2015
Questo week-end a Londra si è svolto il cast reunion, nell’ambito del London Film & Comic Con.

Gli attori si sono messi a disposizione di migliaia di fan presenti per foto e autografi. Hanno poi partecipato alla conferenza e risposto alle varie domande dei fan presenti. E’ stata un’occasione per ricordare i giorni in cui hanno lavorato al film e di come questo abbia cambiato le loro vite.

Ecco alcune dichiarazioni degli attori.

Michael J. Fox

“Marty è un po’ ognuno di noi, un ragazzo come tanti che reagisce con curiosità a questa straordinaria avventura come avrebbero fatto in molti: per questo gli spettatori sono riusciti a identificarsi e a vivere le sue emozioni”.

“Quando il film uscì io ero a Londra per girare alcune puntate speciali di Casa Keaton. Dall’Inghilterra chiamai il mio agente e gli dissi: è venuto? E’ stato difficile lavorare di giorno per la tv e di notte per il cinema. La prossima volta me la caverò meglio. Tornato a Los Angeles sono andato su Sunset Boulevard e ho visto la coda degli spettatori girare intorno al palazzo. Non ci potevo credere. Un momento prima ero ancora un ragazzo del Canada indeciso se lavorare al molo o scegliere la carriera militare come mio padre e il giorno dopo ero su un set con Steven Spielberg”.

“Le scarpe della Nike sono senza tempo e questo è paradossale per un film sui viaggi nel tempo. Ancora oggi piacciano molto ai ragazzi”.

“Dovrebbero darmi un sacco di soldi per farmi risalire a bordo della DeLorean. Vorrei davvero avere una gag reel, un video, qualsiasi cosa che testimoniasse tutte le volte che sono stato colpito da quel dannato sportello! Era un incubo da guidare, aveva due marce, sbattevo lo sportello e la mia mano avrebbe colpito il flusso canalizzatore. La mia mano avrebbe sanguinato, la mia testa avrebbe sanguinato e dovevo ripulirmi in fretta per raggiungere il set di Casa Keaton!”

Christopher Lloyd

“Ho realizzato quanto questo film fosse entrato nella storia del cinema quando ho capito che i ragazzini che lo avevano visto all’epoca ora sono genitori e lo rivedono insieme ai loro figli. Quello che ho amato del personaggio è la sua passione per l’invenzione, il desiderio di creare il futuro.
Il mio film preferito è il terzo, tutto ambientato nel West. Invece la scena iniziale del primo, con gli orologi che suonano e i marchingegni che si azionano contemporaneamente, è quella che mi piace di più perché è un vero omaggio alla sua creatività”.

Lea Thompson

“Ho capito la vera portata del successo del film quando il camerino di Michael è stato completamente invaso da lettere d’amore di ragazze di tutto il mondo.
I ruoli da me interpretati nella trilogia sono stati i migliori della mia carriera. Delle tre Lorraine la più difficile da interpretare è stata proprio la versione da giovane, perché entrare nelle atmosfere anni Cinquanta non era affatto facile. Per farlo cantavo continuamente dentro la mia testa Mr. Sandman… Bam Bam Bam”.

Claudia Wells

“Di tutte le cose che si vedono nel film ambientato nel 2015 quello che vorrei più di tutto sono le mini-pizze che messe nel forno a microonde diventano giganti, perché non le hanno ancora inventate?”

Sia Fox che Lloyd poi, scherzando, hanno concordato col pubblico sul fatto che probabilmente Donald Trump, candidato alle prossime presidenziali in USA, abbia preso come modello il Biff Tannen del 1985 alternativo.

Sempre durante la conferenza Harry Waters Jr (Marvin Berry) ha addirittura intonato a cappella “Earth Angel”, il lento del Ballo Incanto Sotto il Mare.

Era presente anche Ricky Dean Logan, che nel secondo film fa parte della gang di Griff, il quale con in mano una replica dell’hoverboard si è chiesto come sia possibile che con la tecnologia odierna siamo in grado di raggiungere Plutone ma non di realizzare un volopattino.

Non erano presenti membri importanti del cast quali Robert ZemeckisBob Gale. Zemeckis di recente ha dichiarato che finché è in vita non ci sarà assolutamente un reboot del film.

Tra i vari attori assenti anche Thomas F. Wilson e Crispin Glover, evidentemente non interessati. Wilson si è limitato a dichiarare che è orgoglioso del film e ha fatto i complimenti a Crispin Glover per la sua performance.
Insieme hanno lavorato molto, prima del provino e durante le riprese, e hanno realizzato scene indimenticabili, entrate di diritto a far parte delle scene classiche dei più grandi film di tutti i tempi.

Di seguito un video della conferenza e alcune foto dell’evento.

Nuovo modellino DeLorean della Hot Toys
Cast reunion al Comic Con di Londra

Lascia un commento