“Ritorno al futuro – Parte II”: previsioni azzeccate? (di Nino Baldan)

Tempo circuiti 2015

Riportiamo di seguito un articolo esauriente, pubblicato dal blog di Nino Baldan all’indomani del 21 ottobre 2015, su ciò che nel film Ritorno al Futuro parte II è stato azzeccato o meno riguardo alle tecnologie presenti nella Hill Valley del 2015 rispetto alla realtà.
Quali sono state le previsioni formulate nei lontani anni ’80 sulla nostra cultura e sulla nostra società che si sono rivelate azzeccate? Quali invece no?
Addentriamoci, dettaglio dopo dettaglio, nella visione della pellicola!

01) Auto volanti

Previsione azzeccata: NO

Auto volanti

Già nei titoli di testa del film si può osservare la DeLorean destreggiarsi nel traffico aereo, in discesa verso la ridente cittadina di Hill Valley. Certo, la tecnologia ha fatto passi da gigante, ma non proprio come ci si aspettava nel 1985.

02) Abbigliamento

Previsione azzeccata: NI

abbigliamento 2015

Il modo di vestire descritto nel film non si distacca poi così tanto da alcuni capi di abbigliamento recentemente apparsi nelle vetrine dei negozi di tendenza. Il giubbotto indossato dal protagonista, poi, ricorda davvero un Museum (sebbene non si autoregoli e autoasciughi).
Anche se la moda di portare i jeans a rovescio, con tanto di tasche bene in mostra, non è ancora stata concepita, e probabilmente mai lo sarà.

doppia cravatta

Come del resto le due cravatte sfoggiate dal Marty McFly senior del futuro.

03) Scarpe Nike Mag

Previsione azzeccata: SÌ

Nike Air Mag

La futuristica calzatura Nike, inserita nel film come product placement, è stata davvero realizzata nel 2011, sebbene priva del sistema di autoallacciamento. Una versione invece completa di tale optional è stata recentemente consegnata a Michael J Fox, seguita da numero limitato di esemplari che saranno messi all’asta per raccogliere i fondi contro il morbo di Parkinson, patologia della quale l’attore soffre ormai dal lontano 1991.

04) “Lo Squalo 19” di Max Spielberg

Previsione azzeccata: NO

Lo Squalo 19

Impossibile per chiunque abbia visto il film non ricordarsi del cartellone-3D per promuovere un ipotetico “Lo Squalo 19”, diretto non da Steven Spielberg bensì dal figlioletto Max.

Non solo la serie si è interrotta nel 1987 con “Lo Squalo 4 – la vendetta”, ma il pargolo del famoso regista, classe 1985, non ha neppure mai intrapreso quel tipo di carriera.

05) Moda del 3D

Previsione azzeccata: SÌ

Seppur non con le stesse modalità viste nel film, la tecnologia 3D è tornata recentemente alla ribalta con pellicole e videogiochi da visionare con gli occhialini. Senza dimenticare console e telefoni cellulari che garantiscono un buon effetto stereoscopico mediante un sapiente utilizzo della tecnica lenticolare, visibile quindi ad occhio nudo.

06) Inflazione esagerata

Previsione azzeccata: NO

Taxi 2015

Basta ascoltare alcuni prezzi (“solo” 39.999 dollari per rendere volante la propria auto, e una “modica” cifra di 174,50 dollari per un passaggio in taxi) per rendersi conto quanto pessimistiche fossero state le previsioni degli autori relativamente all’inflazione da lì ai trent’anni successivi.

07) Prima pagina di “Usa Today” del 22/10/2015

Previsione azzeccata: SÌ

Usa Today 2015

Come nel caso della Nike (e della Pepsi, come vedremo in seguito), anche il quotidiano americano “Usa Today” ha deciso di omaggiare la pellicola pubblicando oggi la stessa pagina di giornale “del giorno dopo” mostrata nel film, nella quale si vede Marty McFly Jr arrestato per furto.

08) Lady Diana è diventata regina

Previsione azzeccata: NO

Una delle uniche modifiche apportate dall’editore riguarda un trafiletto relativo a “Queen Diana in visita a Washington”, della quale però tutti conosciamo la scomparsa, a Parigi, nel 1997.

09) Nostalgia anni ’80

Previsione azzeccata: SÌ

Cafe 80

All’interno del “Caffè 80”, come nel negozio di memorabilia dove acquisterà il famoso almanacco, Marty McFly si imbatte in una quantità considerevole di oggetti legati al passato, ben conservati ed elevati allo status di veri e propri cimeli.

10) Ordinazioni tramite computer

Previsione azzeccata: SÌ

Ordinazioni tramite computer

Non sono al corrente se un analogo sistema di ordinazione esista anche nel nostro Paese, ma non potrò dimenticare come, in quel di Tokyo-Shibuya, mi trovai ad ordinare una zuppa Tsukemen attraverso una pulsantiera presente all’ingresso.

Aggiornamento 2019: il pagamento automatizzato è ormai una realtà diffusa nei principali fast food e in numerosi ristoranti da asporto.

11) Pepsi Perfect

Previsione azzeccata: SÌ

Pepsi Perfect

In occasione dello scoccare della data anticipata dal film, la Pepsi Cola ha deciso di mettere veramente in commercio 6500 bottiglie di Pepsi Perfect, al prezzo di 20,15 dollari ciascuna. Il contenitore è identico a quello visto al cinema, sebbene la bevanda al suo interno non si differenzi assolutamente da quella acquistabile in qualunque supermercato. 

12) Videogiochi senza controller

Previsione azzeccata: SÌ

videogame

All’interno del “Cafè 80” Marty McFly si ritrova davanti un vecchio cabinato di Wild Gunman, che all’epoca della lavorazione del film rappresentava una novità assoluta nel panorama videoludico mondiale. Due bambini (tra i quali un giovanissimo Elijah Wood, futuro Frodo de “Il Signore degli anelli”) lo prendono in giro con la frase “si devono usare le mani? Allora è un gioco da bambini”, indovinando l’uscita di dispositivi per il controllo del movimento corporeo, come Kinect di Microsoft, lanciato nel 2010.

13) Caduta del comunismo

Previsione azzeccata: SÌ

comunismo

Sempre nel nostalgico bar dedicato agli anni ’80 capeggia una grande bandiera rossa dell’Unione Sovietica, come per indicare la sua appartenenza ormai ad un’epoca passata.

E difatti il Muro di Berlino crollò solo 4 anni dopo la realizzazione del film, con un’URSS che gli resistette fino al 1991.

14) Chicago Cubs campioni delle World Series

Previsione azzeccata: NI

Cubs

Nonostante la vittoria alle World Series mancasse dal 1908, la squadra di Chicago non riuscì nell’impresa descritta nel film. Infatti, i Cubs conclusero la stagione 2015 in maniera poco più che discreta, arrendendosi in finale della National League contro i New York Mets.

Aggiornamento 2019: la pellicola sbagliò di poco: contro ogni pronostico i Chicago Cubs si aggiudicarono davvero le World Series di Baseball dopo 108 anni; ma nel 2016, con una stagione di ritardo rispetto a quanto predetto.

15) Baseball a Miami

Previsione azzeccata: SÌ

Miami baseball

Nel 1985 parlare di baseball a Miami sembrava fantascientifico, non disponendo la città di alcuna franchigia MBL. Ma nel 1993 arrivarono i Miami Marlins, che pur non avendo un alligatore come mascotte (bensì un pesce) rappresentano tuttora la capitale della Florida nelle massime competizioni statunitensi.

16) Mattel Hover Board

Previsione azzeccata: NI

Hoverboard

Il regista Robert Zemeckis diffuse all’epoca la leggenda metropolitana secondo la quale un prototipo dello skateboard volante fosse esistito per davvero, causando l’intasamento dei centralini Mattel da parte di genitori disposti a spendere qualsiasi cifra pur di accontentare i propri marmocchi, rimasti estasiati dalle evoluzioni viste nel film.
La realtà è che quel gioco non fu mai prodotto fino all’agosto del 2015, quando l’azienda Lexus ne mise a punto un esemplare funzionante, sebbene soltanto all’interno di un parco dotato di magneti appositamente costruito in quel di Barcellona.

17) Carta antipolvere

Previsione azzeccata: NO

almanacco sportivo

All’interno del negozio di memorabilia, si parla di sopra-copertina come di un oggetto ormai antiquato, in quanto sarebbe stata inventata la carta anti-polvere.
Nulla di tutto ciò fa parte della nostra vita quotidiana.
In compenso però abbiamo i tablet.

18) Droni per le riprese

Previsione azzeccata: SÌ

droni

Nel corso della scena dell’arresto della banda di teppisti, si scorge un vero e proprio drone marchiato “USA Today” incaricato di immortalare l’accaduto da posizione più elevata.
I droni esistono ormai da anni, e vengono sempre più spesso impiegati per realizzare documentari e riprendere eventi sportivi.

19) Il Vietnam è colonia americana

Previsione azzeccata: NO

Vietnam 2015

Un manifesto affisso al muro riporta la scritta “Surfin Vietnam“, lasciando intendere come nel giro di 30 anni quel paese sarebbe entrato nella sfera di influenza a stelle e strisce, e trasformato dagli Americani in una sorta di colonia dedicata alle vacanze.
Nonostante nel 1995 il paese asiatico abbia riallacciato le relazioni diplomatiche con gli Stati Uniti ricevendo l’allora presidente Bill Clinton, nel vero 2015 il Vietnam ha ancora un governo di stampo socialista.

20) Riconoscimento impronte

Previsione azzeccata: SÌ

impronte digitali

Ciò che nel 1985 appariva come fantascienza è ora qualcosa all’ordine del giorno: i nostri smartphone (ma non solo) possono essere impostati per funzionare solo in presenza dell’impronta digitale del loro possessore.

21) Schermo piatto

Previsione azzeccata: SÌ

schermo tv

La casa McFly del 2015 è dotata non solo di schermi-finestra chiamati “videopanorama”, ma anche di enormi televisori (in 16/9) completamente piatti: un dettaglio futuristico che i giovani d’oggi non saranno capaci di cogliere, essendo la tecnologia a tubo catodico (quasi) completamente soppiantata.

22) Comandi vocali

Previsione azzeccata: SÌ

I protagonisti cambiano canale e richiamano varie funzioni domestiche semplicemente grazie alla loro voce. Pura immaginazione del 1985, ma realtà quotidiana nel 2015.

23) Cibo liofilizzato

Previsione azzeccata: NI

cibo liofilizzato

Nonostante l’industria del cibo-pronto abbia fatto passi da gigante, l’Hydrator della Black & Decker non è ancora stato messo in commercio, e neppure le bustine Pizza Hut con una microscopica pizza da reidratare in caso di ospiti.
Esistono però gli spaghetti precotti con verdura liofilizzata, che messi in acqua riacquistano la loro forma originaria. E il concetto non è che cambi un granché.

24) Google Glass

Previsione azzeccata: SÌ

google glass

Guardare i propri contenuti multimediali mentre si sta comodamente seduti a tavola è ormai possibile grazie a dispositivi come i Google Glass, che nella pellicola fungono pure da telefono, probabilmente grazie ad un sistema wi-fi che permette di rispondere anche su un altro terminale presente all’interno delle mura domestiche.

25) Videochiamata HD

Previsione azzeccata: SÌ

videochiamata

Sebbene l’americana AT&T avesse presentato un “videocitofono” già nel 1964, la possibilità di videoconversare a distanza in maniera fluida e definita appariva nel 1985 come “qualcosa del futuro”.
E che compagnia viene raffigurata nel film come fornitrice del servizio? La stessa AT&T.
Sullo schermo appare il nome dell’interlocutore affiancato da un’icona: un’impostazione grafica che appare ormai normale a noi duemilaquindicini veri

Piccola curiosità: il Douglas J. Needles che vediamo sul televisore altri non è che Flea dei Red Hot Chili Peppers.

26) Slamball

Previsione azzeccata: SÌ

Slamball

Dal 2002 negli Stati Uniti questo sport è ormai una realtà.
Ma invece di sfidare le leggi della fisica in partite ai limiti della legalità, i giocatori cercano di andare a canestro utilizzando i numerosi trampolini presenti sul terreno di gioco.

Nino Baldan

Link all’articolo originale:
https://ninobaldan.blogspot.com/2015/10/ritorno-al-futuro-parte-ii-previsioni_22.html

Collezionare originali memorabilie cinematografiche (di Francesco Schirinzi)