C’eravamo anche noi di Ritorno al Futuro ITALIA nella sala consiliare del Comune di Orvieto ieri, venerdì 17 dicembre 2021 (oltre ogni scaramanzia di sorta), alla conferenza stampa di presentazione del progetto “Visite Mediche e Farmaci SOSPESI”.

Il progetto promosso dall’Associazione “CiCasco” con Cesvol Umbria vuole sostenere i cittadini in situazioni di povertà sanitaria e l’obiettivo è quello di stimolare nei cittadini la gentilezza verso il prossimo attraverso azioni solidali.

L’iniziativa è stata presentata dal Presidente dell’Associazione di Volontariato per l’inclusione sociale ciCasco, Leandro Tortolini, da Laura Rossi referente del Cesvol Umbria per il territorio, e dai rappresentanti di altre associazioni coinvolte nell’iniziativa, alla presenza del Sindaco di Orvieto, Roberta Tardani.

“Visita specialistica e farmaco – Sospesi”, si ispira alla famosa abitudine napoletana del “caffè sospeso”, con la quale i clienti di un bar possono lasciare un caffè pagato per i clienti successivi. In questo caso non si tratta di un caffè bensì di un sostegno più concreto che si concretizza con la messa a disposizione gratuita di medicinali e visite specialistiche essenziali in favore di quelle persone che si trovano in un momento di grave difficoltà, grazie alle strutture che hanno aderito all’iniziativa.
 

Il progetto partirà a Gennaio 2022, dopo una adeguata campagna di comunicazione

e prevede:
 
– la partecipazione all’acquisto di medicinali e visite specialistiche essenziali avverrà attraverso le due strutture che aderiscono all’iniziativa: la Farmacia e Parafarmacia FRISONI e lo Studio Polispecialistico Medico Abbadia Medica
 
– Tutti possono donare attraverso il codice IBAN di CiCasco IT08R0200825703000106093064 
 
– nei punti di raccolta distribuiti nella città, attraverso le “scatole” realizzate dai bambini del Centro Diurno educativo-abilitativo per minori “Il Piccolo Principe”
 
– i soggetti beneficiari delle visite mediche e dei farmaci sospesi saranno individuati da figure incaricate del Comune di Orvieto.
 

Dopo i vari interventi dei soggetti coinvolti nell’iniziativa, ecco arrivato il momento di annunciare il motivo della nostra presenza, che si inserisce nelle anticipazioni dell’evento “ciCasco 2022” che nel mese di Maggio riguarderà una o due giornate di attività inclusive finalizzate all’integrazione e accoglienza di persone di altri Paesi. CiCasco sta lavorando al programma che vedrà l’alternarsi di eventi culturali e ludici

 
A tale proposito, è stato direttamente l’amministratore di Ritorno al Futuro Club Italiano Pierluigi Falvo, ad annunciare la presenza del gruppo ad Orvieto la prossima primavera. “Il nostro intento – ha detto – è quello di avvicinare le persone al mondo della tecnologia con eventi divertenti, anche creando occasioni di inclusione finalizzate, nello specifico, a contrastare la violenza sui minori e il bullismo. Dal 1985, generazioni di persone hanno iniziato a sognare con la celebre trilogia del film ‘Ritorno al futuro’, e con il nostro mondo e la macchina del tempo, la mitica DeLorean, vogliamo far parte del sogno di aiutare l’inclusione”.
 
Appuntamento dunque all’inizio del nuovo anno per l’avvio di questa fantastica iniziativa, e nel Mese di Maggio per l’evento che ci vedrà protagonisti con tutto il nostro carico di meraviglie….ovviamente tutto a tema Back to the Future!!!