Ritorno al Futuro Club italiano è uno dei gruppi su Ritorno al Futuro più vecchi che ci siano. Nasce dalla passione di un ragazzo, Nicola, che ha votato la sua breve vita a vivere un suo grande sogno: avere una DeLorean. Così ha iniziato creando un sito che riunisse tutti i fan e già nel 2005 Outatime.it era on-line, era realtà. Per proseguire con questo sogno marcato DMC, lo stesso anno Nicola insieme ad alcuni amici organizza a Cattolica il primo raduno di Ritorno al futuro e DeLorean, ed è lì che il club italiano di Ritorno al futuro è nato. Un club che ha l’obiettivo di riunire tutti gli appassionati e che anche dopo la scomparsa nel 2010 del fondatore, non si è fermato e in suo nome ha raggiunto grandi obiettivi: comme incontrare Christopher Lloyd nel 2017, Claudia Wells nel 2018 il grande sindaco Goldie Wilson l’hanno ancora dopo. Le continue fiere ed eventi hanno creato un gruppo di cosplayer affiatato che tra foto e video celebrano la grandezza di questa trilogia su ogni social. In particolare il gruppo Facebook di Ritorno al futuro Club italiano ha raggiunto nel 2020 i 15000 iscritti, un numero mai visto in Italia, migliaia di utenti che durante la pandemia hanno popolato il gruppo come se fosse diventato un grande evento on-line: dirette, quiz come il Dottor Why, e contest hanno fatto compagnia a tutti gli appassionati! E ora? Ora siamo pronti a ripartire a 88 miglia orarie!

IL FONDATORE

Nicola Ferdinando Marcaccini

Riproduci video

Nicola F. Marcaccini

Gradara (PU), 7 Gennaio 1976 – 10 Maggio 2010

Nicola Ferdinando Marcaccini, per tutti semplicemente Nicola, viene spesso ricordato non solo come fan di Ritorno al futuro, ma anche e soprattutto come promotore di tante iniziative: ha organizzato raduni, ha creato il sito Ritornoalfuturo.it, ha fondato il CID – Club Italiano DeLorean, e altro ancora.
Nicola però ha rappresentato qualcosa di speciale per tutti i fan della trilogia e della DeLorean. Grazie a lui infatti, appassionati da ogni parte d’Italia si son potuti incontrare e conoscere di persona, andando persino a formare una community.
La sua scomparsa, avvenuta il 10 maggio 2010, ha creato un grandissimo vuoto, ma gran parte di queste persone sono rimaste legate tra di loro, anche al di là della passione per Ritorno al futuro e per la DeLorean. Molte di queste hanno addirittura stretto una profonda amicizia che dura ancora e durerà per sempre.

Tutto è partito dalla sua passione per Ritorno al futuro che ha avuto fin da bambino.

“… La prima volta che vidi quel film avevo 10 anni. Ero a casa con mio fratello di 7 anni e la babysitter Rosanna che arrivò con una videocassetta per occupare la serata, sicura che ci sarebbe piaciuta, e infatti non sbagliò. Da quella sera diventò il mio film preferito…” 

(Cit. dal libro “Destino Mio Caro” di Nicola F. Marcaccini – 2007)

La sua passione per la cinematografia e soprattutto per il mondo del doppiaggio, cresce nel tempo. Intervista i doppiatori più famosi, partendo proprio da quelli di Ritorno al Futuro e crea il sito Calliopea.it. All’età di 27 anni comincia ad avvertire malori che col passare dei mesi crescono e si fanno sempre più frequenti. Finché nel Settembre del 2004 scopre di avere un tumore cerebrale.

“… Sentirsi vicini alla fine nel percorso della vita porta a riflettere sul proprio passato, presente e futuro, spingendoci a capire come realizzare desideri che per anni ci siamo lasciati alle spalle…”

Nicola, da programmatore informatico quel era, nel 2005 ha creato il sito Outatime.it con il forum all’interno, per riunire amici e appassionati della DeLorean e per raccogliere materiale sulla trilogia. Ma quell’anno è stato cruciale nella sua vita, sia perché ha deciso di operarsi, sia perché ha deciso di inseguire e realizzare i propri sogni. Primo fra tutti l’acquisto di una DeLorean. Inizia quindi la ricerca tra i rivenditori dell’auto, poi segue l’avventura che lo porta in Germania e infine il ritorno in Italia con la DeLorean.

“… Era curioso come, di giorno in giorno, considerassi il mio male un evento fortunato, quasi un dono poiché era stato l’inizio di tutto quello che mi stava accadendo…”

Visto il grande interesse che creava l’auto nacque la volontà insieme ad amici di organizzare a Cattolica il 1° Raduno di Ritorno al futuro e di DeLorean, peraltro nell’anno del 20° anniversario dell’uscita del film al cinema.
Raduno che ha avuto un successo e un seguito straordinario, che ha visto la partecipazione di tanti fan accorsi da ogni parte d’Italia e soprattutto la partecipazione del doppiatore Teo Bellia, che prestò la voce al Marty del primo Ritorno al Futuro, e del famoso Giorgetto Giugiaro, colui che ha disegnato la carrozzeria della DeLorean, che ha fatto l’onore di inviare a Nicola in quel primo raduno il prototipo con il suo capo meccanico.
Tutto questo per lui è stato il coronamento di un altro sogno, oltre che una grande soddisfazione dopo i tanti sforzi fatti per rendere l’evento ricco di contenuti e sorprese.

Dopo l’operazione, che ha avuto esito positivo, Nicola con rinnovato spirito d’iniziativa ha creato il sito Ritornoalfuturo.it, ha continuato a organizzare raduni e incontri tra i fan, ha fondato il CID – Club Italiano DeLorean, ha scritto un libro con la sua storia (da cui sono state tratte le precedenti citazioni) e tanto altro…
Il risveglio del tumore però lo ha portato ad avere un secondo intervento. Intervento che purtroppo non è riuscito ad estirpare il male che lo ha portato alla sua prematura scomparsa a soli 34 anni.

Agli occhi e nel cuore di tutti rimane ancora quello che ha fatto, ovvero rendere possibili cose che fino ad allora sembravano impossibili per ogni fan: la DeLorean, il sito e i raduni, dimostrando a quanti lo hanno conosciuto che bisogna lottare sempre con tutte le forze per inseguire e realizzare i propri sogni.
“Se ti ci metti con impegno, raggiungi qualsiasi risultato!” E’ la frase che Marty McFly dice al padre nel ’55 e che Nicola ha fatto sua…..

La famiglia e i parenti
Il Club Italiano DeLorean
Lo staff di Ritornoalfuturo.it