StarCon 2018 con Claudia Wells

StarCon 2018 con Claudia Wells

Chianciano Terme (SI) – 25 – 26 – 27 Maggio 2018

Anche quest’anno la convention Starcon Italia ( http://starconitalia.it/ ) si conferma evento imperdibile per gli appassionati di fantascienza e per chi vuole incontrare i propri idoli da vicino. Fra gli attori presenti Jason Isaacs (il capitano Gabriel Lorca di Star Trek), Rekha Sharma (Tory Foster di Battlestar Galactica, Salita Malik in Visitors e più recentemente il comandante Landry di Star Trek), Robert Picardo (Star Trek), John De Lancie (Star Trek), Marnie Mosiman (Harmony di Star Trek), Fabrizio Pucci (voce italiana, fra gli altri, di Hugh Jackman, Brendan Fraser, Hugh Grant, Tim Curry, Willem Dafoe, Russell Crowe, Christopher Eccleston nella serie TV Doctor Who e dello stesso Jason Isaacs in Star Trek Discovery). Ma anche lo scultore britannico Brian Muir, autore fra le altre meraviglie del casco di Darth Vader (Star Wars) e l’Arca dell’Alleanza di Indiana Jones (I predatori dell’ arca perduta).

A completare questa formidabile squadra di stelle, per i fans di “Ritorno al futuro” era presente anche l’attrice Claudia Wells, interprete di Jennifer Parker nel primo film della trilogia. La bella e dolce fidanzata del protagonista Marty McFly, interpretato dallo strepitoso Michael J. Fox, al tempo delle riprese aveva appena 18 anni e aveva fatto innamorare più di uno spettatore. Anche a distanza di qualche anno Claudia rimane una bella donna, ma quel che conquista è la sua cordiale gentilezza con la quale regala a tutti un abbraccio, una parola, una foto o un autografo su qualunque oggetto i fans le porgano, che sia una foto piuttosto che un flusso canalizzatore, una Delorean vera o un modellino giocattolo. Sempre dispensando sorrisi, calore e salutando tutti con un beneaugurante “Dio ti benedica”.

Il suo animo gentile si è ulteriormente dimostrato con la scelta, a differenza dei suoi colleghi, di stare a stretto contatto con i fans, attaccata allo stand del Fans Club Italiano di Ritorno al Futuro (e alla DeLorean), e accettando poi con molta gioia la maglia ufficiale del Club Italiano che le abbiamo regalato, continuando a ripetere entusiasta “I’m a member!!” felice di far parte della grande famiglia italiana degli appassionati alla trilogia. Potete immaginare quanto tutto questo ci abbia emozionato e sorpreso. Ad uno spettatore distratto, per qualche attimo, poteva sembrare fosse lei la fan e noi i personaggi, per far capire di cosa stiamo parlando. Lo dimostra anche la valanga di foto che lei stessa ha pubblicato sui suoi canali social con noi o con la nostra maglietta, con la quale è andata in giro a visitare il nostro bel paese nei giorni successivi alla Starcon. Onestamente non so quanti altri attori al suo posto, avrebbero fatto lo stesso.

Altro momento in cui Claudia ci ha letteralmente stupito, è stato quando le abbiamo regalato una copia del primo numero del nostro fan magazine, mostrandole con orgoglio i nostri articoli e immaginando potesse regalarci solo qualche parola di circostanza, non conoscendo la nostra lingua. Invece, nonostante fosse la sua prima visita in Italia, ha sfogliato tutta la rivista, soffermandosi sulle firme degli articoli e riconoscendo gli autori presenti, chiedendo anche brevi traduzioni e informazioni su quanto ci fosse scritto, per poter comprendere il contenuto. Il tutto sempre dimostrando una semplicità da amica della porta accanto e, particolare non trascurabile, badando bene di parlare un inglese comprensibile anche a chi, magari, non lo padroneggia perfettamente.

E se questo ancora non fosse sufficiente a dare l’ idea della bella persona che è l’interprete di Jennifer, il massimo della sensibilità Claudia lo ha dimostrato quando, giunti al ricordo del nostro fondatore Nicola F. Marcaccini, le abbiamo spiegato la sua storia, bruscamente interrotta nel 2010. E’ poi bastato mostrarle la foto dello stesso Nicola nel suo negozio a Los Angeles, quando era andato a trovarla nel 2009, per creare in Claudia una reazione spontanea di calore che ha commosso tutti! Si ricordava di questo ragazzo gentile, passato nel suo negozio con un mazzo di fiori per lei e che le aveva raccontato della sua passione per “Ritorno al futuro”. E’ stata cosi sensibile da voler mandare a tutti i costi un video privato alla famiglia, in cui ricordava quella giornata come fosse ieri e la bella impressione che tutt’ora conservava di quell’incontro. E per chi come lei ha rinunciato a girare i seguiti del suo film più popolare per curare la mamma malata, sicuramente questa umanità vale ancora di più.

Come sempre accade, la convention offre anche la possibilità di intervistare e fare domande ai propri beniamini, conoscendoli meglio. Claudia ha spiegato che fin da piccola sognava di fare l’attrice e per questo aveva anche inventato uno zaino per studenti, trasformabile in tavolo da studio portatile all’occorrenza pur di partecipare ad un programma tv per inventori. E fu talmente grande la delusione quando apprese che lo show era finito e in tv stavano dando solamente delle repliche che si ripromise di fare di tutto pur di diventare un’attrice, da grande. Questo quando aveva 6 anni. E la sua grande determinazione, che magari da una donna cosi dolce non ti aspetteresti, emerge chiaramente quando parla del suo negozio, di cui va fiera da oltre 25 anni e che promette non lascerà mai, pur continuando a recitare quando ne ha la possibilità. Cosi com’è fiera della sua bravura imprenditoriale che le ha dato tante soddisfazioni negli anni, o di quando alla presentazione del primo libro di Michael J. Fox si mise con suo figlio (che oggi ha 23 anni) fra il pubblico e poi andò a salutarlo come fosse una fan qualsiasi, venendo regolarmente superata da altri fan scatenati. Questo fin quando Michael la vide e chiese di farla passare, a dimostrazione dell’amicizia che è rimasta anche fuori dal set, pur vedendosi solo sporadicamente a qualche reunion per gli impegni di entrambi.

Si trova anche lo spazio per due aneddoti. Il primo, curioso, è che lei è nata in Malesia perché suo padre era parassitologo e per lavoro girava il mondo. Nel paese asiatico i Wells sono rimasti due anni e mezzo mentre il padre studiava malattie tropicali e guariva persone affette da parassiti dell’acqua (parliamo della metà degli anni ’60). Inoltre, in quel periodo a casa avevano delle scimmie e un boa constrictor che al ritorno in America hanno regalato allo zoo di San Francisco, città originaria del padre e dove tutt’ora vivono molti dei parenti di Claudia. Fra le altre cose il padre era professore al college dove studiava la madre e, a causa del matrimonio, lei non ha concluso gli studi. Sempre a causa di questi frequenti viaggi, il fratello di Claudia è nato a Il Cairo, in Egitto.

L’altro aneddoto, forse più divertente, è che per il ruolo di Jennifer ha avuto la parte due volte! Spiego meglio: in quegli anni, per i ruoli adatti alla sua età, erano sempre lei e altre due o tre attrici a giocarsi le parti. Quella volta, per “back to the future” avevano scelto lei. Nello stesso periodo però, la Wells era impegnata nelle riprese di una serie per la tv statunitense e la produzione non le diede il permesso di lavorare ad entrambi i progetti. Cosi dovette rinunciare al film di Zemeckis, il quale iniziò le riprese con Eric Stoltz nella parte di Marty e di un’ altra attrice (fra le altre due o tre solite) in quella di Jennifer. Tutti i fans sanno come andò a finire con Stoltz: nonostante un ottimo lavoro di quest’ultimo, Zemeckis e Gale ritennero che mancasse quel guizzo in più al personaggio, che era stato scritto su misura per Michael J. Fox, e dopo 6 settimane di riprese lo cambiarono proprio con Fox, finalmente disponibile. Quel che non tutti sapevano è che l’ attrice che nel frattempo aveva partecipato alle riprese come Jennifer risultava essere troppo alta per Fox (evidentemente più basso di Stoltz) e quindi venne richiamata Claudia. Anche lei finalmente libera da impegni, fu felice di essere (come si autodefinisce) piccolina e di poter cosi riavere la parte per la seconda volta. Siamo certi che tutti gli spettatori di genere maschile siano stati felici di Claudia come scelta per la parte. Lo dimostrano le tante chiamate al famoso numero di telefono della nonna, che tutti quanti abbiamo provato almeno una volta a fare: quando l’abbiamo confessato a Claudia ci ha regalato una bellissima risata di apprezzamento delle sue.

Autore: Fabio Marini
Revisione testo: Marina Zava

Galleria foto